Voglio divorziare. Come dirlo al partner?

5 passi per capire come comunicare al proprio partner il desiderio di divorziare.

Ci sono momenti, nella vita, che possono metterci davanti a delle scelte molto impegnative. Una di queste è il divorzio.

Si sa, il rapporto di coppia è costellato di alti e bassi, di momenti bellissimi e di difficoltà enormi. Ma c’è una sola cosa che può tenere insieme un matrimonio oltre qualsiasi ostacolo e questa cosa è l’amore reciproco. Nel momento in cui il sentimento di base viene a mancare, inevitabilmente inizia a vacillare anche il desiderio di stare assieme.

Come fare quando il desiderio di divorziare è chiaro e vivo dentro una persona? Come superare la paura della reazione del proprio partner nel momento in cui verrà a conoscenza di questa scelta?

Sarebbe tutto molto più semplice se questo cambiamento avvenisse in simultanea per entrambe le parti che compongono la coppia. Ma non è sempre così. Spesso, anche se la coppia è consapevole del momento difficile che sta vivendo, capita che solo uno dei partner arrivi a desiderare e a chiedere lo scioglimento del vincolo matrimoniale –> Scopri come affrontare un divorzio!

Come organizzare la comunicazione per chiedere il divorzio al tuo partner

Comunicare il desiderio di divorziare è una delle conversazioni più difficili da affrontare per una coppia. Innanzitutto, è fondamentale che chi propone l’argomento abbia le idee molto chiare e che, nel rispetto dell’altro, non faccia sottintendere l’illusione di voler provare a sistemare il rapporto.

Quando una situazione difficile ci riguarda in prima persona, diventa ancora più complesso riuscire a viverla con lucidità e razionalità. In questi momenti, per fare chiarezza dentro di noi possono aiutarci amici fidati, familiari, counselor o mediatori dei conflitti.


Ecco i 5 passi da affrontare prima di dire al tuo partner che vuoi divorziare:
1. chiarire molto bene le idee

2. prendersi tutto il tempo necessario per elencare, a se stessi, le motivazioni che hanno spinto verso questa decisione

3. prima di parlarne con il partner, confrontarsi con qualche riferimento fidato (un amico, un familiare, il tuo counselor, un mediatore dei conflitti)

4. prepararsi un discorso che sia chiaro, preciso e corretto, senza potenziali illusioni


5. scegliere il momento e il luogo adatto per affrontare una lunga conversazione

Come gestire le reazioni del partner 


Generalmente, in una coppia le scelte vengono prese in due, insieme quindi al proprio partner. La scelta di divorziare, invece, ha spesso un’origine individuale. Nel momento in cui la decisione di una persona va a modificare la vita di un’altra inevitabilmente può far nascere un conflitto.

Questa consapevolezza, tuttavia, non può e non deve limitare la libera scelta di divorziare. Ricordiamoci che a volte il conflitto è necessario per avviare cambiamenti positivi (per quanto all’inizio possano scombussolare),

«Sembra così banale, ma nelle relazioni si deve comunicare»
(Peter Krause)

Nel momento in cui si decide di comunicare la propria scelta di divorziare, bisogna accettare l’idea che il proprio partner necessiti anche di molto tempo per elaborare e accettare questa notizia. E, in questo lasso di tempo, non si deve fare l’errore di tornare sui propri passi mossi solo dalla compassione per l’altro o, peggio ancora, per evitare complicazioni economiche e burocratiche.

Per affrontare un momento di crisi della coppia, come può essere il periodo che anticipa il divorzio, diventa più che mai fondamentale saper mediare tra le proprie esigenze e quelle dell’altro.

In queste situazioni, diventa più che mai fondamentale aver acquisito, nel corso della propria vita, delle competenze di mediazione dei conflitti. In primis per evitare di trasformare una conversazione già di per sé difficile in un momento in cui il rancore e i giudizi possano avere la meglio. Ma anche per riuscire a trovare le parole giuste per esprimere chiaramente una propria necessità e non una presa di posizione.

Vuoi saperne di più su come gestire i problemi relazionali tra le persone? Scopri il nostro Corso per diventare Mediatore dei Conflitti!