Auto per disabili, cosa bisogna sapere?

Vademecum 2020: tutto quello che bisogna sapere prima di acquistare un’auto per disabili.

Il 2020 non sarà solo un anno decisivo per l’evoluzione dei robot e dell’intelligenza artificiale, ma anche per le tecnologie a sostegno dei disabili. Parliamo in particolare delle auto personalizzate per le persone con disabilità.


Possiamo dividere le autovetture per disabili in due macro-categorie:
• le auto che permettono di trasportare agevolmente persone con disabilità
• le auto speciali che possono essere guidate autonomamente dai disabili

Le tecnologia, oggi, fa davvero passi da gigante: ci permette, ad esempio, di dare la possibilità davvero a tutti di guidare autonomamente, anche a chi convive con alcune disabilità fisiche e motorie.

Il fatto che esistano delle auto speciali e personalizzate che permettono a tutti di guidare, non significa che il loro acquisto non debba essere ben ponderato. A volte, ad esempio quando la sicurezza dell’interessato e altrui potrebbe essere messa a rischio, è molto più saggio incoraggiare una persona a smettere di guidare e affiancarle piuttosto l’aiuto di un Assistente Familiare –> Scopri quando è giusto che un anziano smetta di guidare!

Come funzionano le auto per trasportare i disabili

In base alla disabilità della persona da trasportare, è possibile personalizzare e acquistare diversi tipi di autovetture. Ad esempio, nel caso in cui una famiglia dovesse spostarsi con un figlio o un anziano sulla sedia a rotelle, potrebbe valutare l’acquisto di un’auto dotata di una rampa posteriore e di uno spazio interno apposito in cui agganciare la carrozzina in sicurezza.

Come funzionano le auto conducibili dai disabili

In commercio esistono anche delle auto che permettono alle persone con disabilità motorie di guidare autonomamente.

 

In caso di disabilità agli arti inferiori, le auto sono dotate di marce, comandi di accelerazione e freni sul volante anziché all’altezza dei piedi. Allo stesso tempo esistono auto conducibili principalmente attraverso dei comandi a pedale, o dotate di spie luminose per chi convive con deficit uditivi, ma non solo: le possibilità di personalizzazione sono davvero tantissime.

La patente per guidare auto destinate ai disabili

Per guidare le autovetture in questione è necessario ottenere la patente B speciale, cioè una patente ad hoc che certifichi la capacità della persona con disabilità fisica di condurre e di padroneggiare il mezzo in qualsiasi situazione.

Auto per disabili: quanto costano?

Il costo di un’autovettura personalizzata per il trasporto o la guida autonoma di persone con disabilità varia in base a tanti fattori diversi: marca, modello, anno di produzione, optional, dispositivi speciali e via così.

Possiamo quindi dire che un’auto adeguata alle esigenze delle persone con disabilità può costare esattamente come qualsiasi altra auto per i cosiddetti «normodotati», tutto dipende dai desideri dell’acquirente.

Nel nostro Paese, la necessità di acquistare un’auto per disabili permette di accedere a diverse agevolazioni fiscali attraverso la normativa sancita dalla Legge 104.

Nuove, usate, personalizzate o classiche: le auto per disabili possono essere acquistate in qualsiasi autosalone. Grazie alla Legge 104, le auto per disabili sono alla portata di tutte le famiglie che ne hanno bisogno.

Dove si trovano le migliori auto per disabili?

Le auto personalizzate per trasportare i disabili o per permettere loro di guidare autonomamente possono essere ordinate e acquistate in qualsiasi concessionaria o tramite accordi tra privati. Possono inoltre essere acquistate nuove o usate.

Vuoi saperne di più sulle auto per disabili? Scopri il Corso per diventare Assistente ai Disabili!