L’importanza del linguaggio del corpo. Come migliorarlo?

4 passi per migliorare il linguaggio del corpo e sviluppare le capacità di comunicazione non verbale.

Anche se è passato un bel po’ di tempo da quando l’uomo non usava la parola, il linguaggio del corpo assume ancora un grande significato nella nostra comunicazione. A casa, al lavoro, nello sport, con gli amici e con il partner: quando due persone si capiscono al primo sguardo significa che condividono un legame molto profondo.

Uno sguardo, un movimento, una sola frazione di secondo possono dire molto di più di tante parole, possono rinforzare l’atmosfera di una situazione, incoraggiare o schernire, trasmettere ansia o dispiacere, gioia o dolore, simpatia o amore e via così.

Utilizzare al meglio il proprio corpo per padroneggiare la comunicazione non verbale significa poter letteralmente contare su una marcia in più. Motivo per cui è fondamentale, nella vita, mantenere alta la consapevolezza del proprio corpo e verificare ciò che effettivamente si riesce o meno a trasmettere attraverso specifici movimenti.

«Il 60% di tutte le comunicazioni umane è non verbale: linguaggio del corpo. Il 30% è nel tono. Vale a dire che il 90% di quello che si comunica… non esce dalla nostra bocca». 
(Cit. dal film Hitch)

Quali parti del corpo utilizziamo per comunicare 


Per capire come migliorare il linguaggio non verbale del nostro corpo, dobbiamo prima capire in che modo possiamo comunicare attraverso le sue diverse parti.


Per comunicare con il corpo usiamo:
• le espressioni del viso
• la velocità dei movimenti
• la postura
• lo sguardo
• i movimenti delle mani
• l’inclinazione del corpo
• i movimenti delle gambe (da seduti)


Come migliorare la comunicazione del corpo 


Soprattutto per chi lavora a stretto contatto con le persone (Allenatori sportivi, Counselor, Coach, Assistenti) alcune competenze di comunicazione non verbale possono fare la differenza. In questo articolo abbiamo messo insieme 4 passi per iniziare ad allenare la consapevolezza del potere che può esercitare il nostro corpo.

1. Parlati davanti a uno specchio
Prova a guardarti mentre parli e, per aiutarti a farlo, utilizza uno specchio. Non importa se inizialmente non sai che cosa dire, puoi semplicemente leggere a voce alta l’articolo di un giornale, un libro oppure alcune citazioni o frasi motivazionali che ami. 

A lungo andare, cerca di estraniarti dalla situazione per iniziare a guardarti in terza persona. Pensa: come reagirei se qualcuno si rivolgesse a me con questo atteggiamento?


2. Riprenditi con una videocamera 

La tecnologia può offrirci davvero delle grandissime opportunità. Con la fotocamera di qualsiasi smartphone, filmati mentre stai comunicando qualcosa che ti sta particolarmente a cuore (una notizia professionale, un’informazione tecnica, un discorso sportivo motivazionale?). Mentre lo riguardi, togli l’audio e osserva attentamente come ti muovi, prova a pensare che cosa può percepire chi ti sta guardando anche senza sapere di che cosa parli.


3. Usa la visualizzazione 

Prima di un grande evento, una competizione sportiva, un incontro importante, un esame o un’esposizione in presenza di molti ospiti, è buona abitudine di grandi oratori, sportivi e comunicatori prendersi del tempo per se stessi. Questo tempo serve per chiudere gli occhi, estraniarsi dal mondo, ascoltare la propria predisposizione d’animo e guardarsi dall’alto, diventare spettatori di se stessi.

4. Tieniti allenato facendo un po’ di sport 

È inevitabile: se vuoi usare il fisico (per qualsiasi obiettivo, anche semplicemente per comunicare) devi essere in grado di padroneggiare i tuoi movimenti, di renderli fluidi o energici a seconda della necessità. Per riuscire a farlo, non c’è niente di più sano che svolgere un’adeguata attività fisica che punti, ad esempio, allo sviluppo della coordinazione e della manualità.

Vuoi saperne di più sull’importanza del linguaggio del corpo? Iscriviti al nostro corso e diventa Coach!